Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 29 ottobre 2016

Martin Nonstatic – Nebulae Live at the Planetarium

#PER CHI AMA: Ambient/Electro/IDM
In un contesto particolare quale può essere il planetario Zeus A Bochum in Germania, la Ultimae Records ha proposto ai suoi artisti di suonare live, un'occasione ghiotta di vedere questi illuminati dal vivo, in una situazione almeno in parte non consona al mondo musicale. Nel febbraio di quest'anno, Martin Nonstatic, supportato dalle proiezioni di Tobias Wiethoff, ha portato la sua musica visionaria in sintonia con l'ambiente circostante, creando un legame psicofisico con l'illusione spettacolare che può creare un planetario, geniale invenzione, che tra le tante proprietà, è in grado di riprodurre i principali movimenti dei corpi celesti e gli spostamenti apparenti dei pianeti e della Luna sulla sfera celeste. Così tra una costellazione e l'altra, nasce 'Nebulae', con il suo artwork di copertina esemplare, curatissimo e raffinatissimo, come spesso accade con l'etichetta di Lyon. La registrazione live della performance è di alta qualità e di sicuro effetto estatico. Martin centra perfettamente la sintonia con il viaggio interstellare, creando rumori e suoni ipertecnologici e futuristi, inflazionati da un concetto di infinito e spazio aperto senza confine, ammaliato da spettacolari corpi celesti. Una musica d'ambiente che vira profondamente verso la colonna sonora di un film di fantascienza, per un'ora di suoni elettronici hi-fi che comunicano con Kraftwerk e robot vari, che trasformano l'ambient di Brian Eno in un sogno cyborg, senza dimenticare l'elettronica anarchica degli Autrechre, rivista in una forma rallentata e rarefatta a dismisura, e dotata di una venatura chill-out da outsider, rifiutante le mode, rendendo alla fine il tutto attraente e affascinante. Le capacità dell'artista austriaco sono indubbie e la sua sensibilità compositiva merita apprezzamento e rispetto. La sua volontà di ricerca è assai propositiva e rivolta ad un pubblico che ama un ambient impegnativo ma anche coinvolgente, una sorta di rigenerazione sonora fatta di grappoli sonici minimali, rumori e ritmi profondi, ancestrali, ipnotici e cinematici. Una lunga colonna sonora eseguita dal vivo che testimonia una serata di grazia creativa e una maturazione raggiunta che può accompagnare il musicista di Linz ovunque nell'universo sonico. Martin Nonstatic sta scrivendo pagine interessantissime della musica ambient sperimentale, pagine che non possono passare inosservate. 'Nebulae' è un ottimo lavoro d'introspezione sonora, di esplorazione ambientale con un tocco di elettronica raffinata e intelligente, un'altra pietra miliare aggiunta alla discografia di un talento tutto da scoprire ed apprezzare. (Bob Stoner)

(Ultimae Records - 2016)
Voto: 80