Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 5 luglio 2016

Dew-Scented - Issue VI

BACK IN TIME:
#PER CHI AMA: Death/Thrash, Slayer
'Issue VI' è stato il sesto lavoro ufficiale per la band teutonica, esponente di punta dell'ondata di death/thrash band provenienti dalla Germania a inizio anni 2000. Attivi dal 1992, i Dew-Scented uscirono nel 2005 con questo album scavezzacollo, un disco prepotente, prodotto egregiamente da Andy Classen (Die Apokalyptischen Reiter, Disbelief). Da sempre la band palesa il proprio amore smisurato per 'Reign in Blood' degli Slayer e così, mixando il death a elementi thrash metal, granitici riffoni ed aperture melodiche, il quartetto tedesco ha così partorito questo lavoro. Album che, come sempre, mostra un’ottima tecnica individuale (secondo me, è spaventoso il lavoro dietro le pelli di Uwe Werning). I dodici pezzi (46 minuti) sono ideali per una serata in compagnia, all'insegna del pogo più massacrante. Il cd non dà tregua: ritmiche incalzanti, un mosh continuo a sfiancarci e poi assoli taglienti in puro stile Slayer, sebbene vi siano anche reminiscenze di scuola Over Kill. L’unica cosa che stento a soffrire dell'act della Bassa Sassonia, è la voce di Leif Jensen, troppo alta per essere gutturale, e troppo rauca per essere pulita, pertanto quello che ne viene fuori è alla fine un ibrido poco convincente. 'Issue VI' è il tipico album da headbanging, super tirato, adrenalinico, che lì per lì è anche piacevole, ma che alla fine può risultare anche abbastanza monotono, a causa della ripetitività del proprio sound. D’altro canto 'Reign in Blood', in 29 minuti se l'è cavata con una certa classe. (Francesco Scarci)

(Nuclear Blast - 2005)
Voto: 65

https://www.facebook.com/dewscented