Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 9 dicembre 2015

VI - The Praestigiis Angelorum

#PER CHI AMA: Avantgarde Black Metal, Deathspell Omega, Blut Aus Nord
La Agonia Records è un portento! Ha una capacità fuori dal comune di immettere nel mercato band dalle potenzialità incredibili, proprio come il trio francese denominato semplicemente VI. La band parigina, formata da componenti di Antaeus, Aosoth e The Order of Apollyon, è straordinaria nel ripercorrere le linee tracciate dai maestri Blut Aus Nord e Deathspell Omega con la stessa classe e fantasia, la stessa ricca composizione dove i brani si evolvono in senso progressivo senza mai dimenticare la furia violenta della fiamma originaria che diede inizio al genere black metal. Il versante transalpino con questa uscita si riconferma scena originalissima e prodigiosa, carica di sostanza e capace di vivere autonomamente, proprio come questo album che passo dopo passo ti incolla allo stereo senza mostrare pietà verso l'ascoltatore. Il trio suona velocissimo, claustrofobico, velenoso ma allo stesso tempo intenso ed evocativo; grazie a una chitarra geniale, si ha la tipica sensazione astratta del black metal d'avanguardia, quel confine labile tra malinconia, follia e ribellione. Gli stacchi nervosi, gli arpeggi distorti dal sapore apocalittico e le dissonanze, modellano le sfuriate al vetriolo in maniera tale che l'intero disco, di ben quarantaquattro minuti, sia una sorta di film devastante a livello emotivo con brevi ma continui cambi di scenario. L'iniziale "Et in Pulverem Mortis Deduxisti Me" non lascia scampo e si finisce in adorazione di una sei corde che fa degli accenti stralunati e dei riff dissonanti le sue armi più letali, una chicca stilistica che si ripete in "Una Place Parmi Les Morts" e che relega la figura del cantante e chitarrista INVRI a leader indiscusso ed insostituibile del progetto. Una sezione ritmica di tutto rispetto ed una produzione calda e reale, li rende super appetibili e facile preda di fans intransigenti, incalliti ammiratori di Forgotten Tomb, Virus, Arcturus, Deathpsell Omega oppure di Pale Chalice. 'The Praestigiis Angelorum' è un colosso sonoro in continua evoluzione, un'esposizione molto personale del black più estremo, una reinterpretazione intelligente e una prosecuzione degna di nota di quello che i maestri oscuri francesi (Blut Aus North e Deathspell Omega su tutti) hanno insegnato fino ad oggi. Ascoltatevi "Il Est Trop Tard Pour Rendre Gloire..." dove il titolo rispecchia perfettamente la trama sonora: affascinante, buia, drammatica e violentissima. Otto tracce divine! Un piccolo gioiello oscuro! (Bob Stoner)

(Agonia Records - 2015)
Voto: 90