Cerca nel blog

martedì 18 ottobre 2011

Losa - The Perfect Moment

#PER CHI AMA: Metalcore, Converge, Strapping Young Lad, As I Lay Dying
Tra le uscite discografiche della sempre più prolifica Metal Blade Records vorrei segnalarvi questa volta gli Statunitensi Losa e il loro debut album spacca timpani “The Perfect Moment”. I cinque ragazzi texani ci aggrediscono infatti con nove tracce di un metalcore particolare, assai dinamico. Le fonti d’ispirazione sono molteplici ed eclettiche: Converge, Strapping Young Lad, Mastodon, As I Lay Dying e addirittura i Tool di “Aenima”, rappresentano le influenze udibili nei solchi di questo disco. Già la traccia d’apertura, “The Beginning”, ci mostra di che pasta sono fatti i Losa: tappeto ritmico bello tosto, passaggi melodici e nella seconda parte del brano, spazio alle atmosfere più psichedeliche, con il cantante che subisce una sorta di metamorfosi, passando da vocals “demoniache” (in pieno stile hardcore) a una voce molto più calda e suadente. Sostanzialmente la formula vincente dei Losa è proprio questa: investire l’ascoltatore con ritmiche sincopate, continui disturbanti e discordanti cambi di tempo e schizofreniche strutture chitarristiche, per poi ammaliarlo con momenti più soavi e introspettivi, tipici proprio dei Tool... Ottima la prova del batterista David Hall, preciso, tecnico e fantasioso, capace di trascinarci, con il suo incedere talvolta ossessivo, nella più profonda dimensione del suono. Complimenti ai Losa, bravi e audaci nell’osare in un genere più che mai affollato da band competitive. Mi auguro che la loro scelta di mischiare l’aggressività del metalcore con momenti più meditativi e dark (ascoltate “Church of Pitted Vipers” per credere), possa premiare questi ragazzi. Interessanti anche le liriche, riguardanti tematiche scottanti, quali l’abuso sui minori o l’eutanasia. Promettenti! (Francesco Scarci)

(Metal Blade Records)
Voto: 75